fbpx

Aglatech14 – Sponsor di Inhousecommunity Awards

Pubblicato il: 23 Ottobre 2019

Durante l’evento Inhousecommunity Awards2019, tenutosi a Milano al MegaWattCourt il 17 ottobre, Aglatech14 ha messo alla prova i partecipanti con un interessante quiz sui modi di dire in diverse lingue: inglese, spagnolo, francese e tedesco.

Il gioco era così composto: ogni giocatore doveva scegliere una lingua e una scheda. Su ogni scheda c’erano 3 modi di dire da completare con la parola corretta. Non era facile indovinarle tutte, in pochi ci sono riusciti!

“Con modo di dire o, più tecnicamente, locuzione o espressione idiomatica si indica generalmente un’espressione convenzionale, caratterizzata dall’abbinamento di un significante a un significato non composizionale cioè non prevedibile a partire dai significati dei suoi componenti… Sono infatti… espressioni non significherebbero nulla se considerate solo come somma dei significati dei loro componenti, se considerate in blocco, invece, rimandano a un significato traslato… spesso legato profondamente al contesto di appartenenza.”

Per questo motivo abbiamo deciso di spiegare brevemente alcuni dei nostri modi di dire preferiti del quiz:

“Break a leg”

Tradotto letteralmente “che tu possa romperti una gamba”, in realtà è un augurio di buona fortuna. Questa espressione riflette una superstizione teatrale per la quale augurare a una persona “buona fortuna” porterebbe paradossalmente ad una grande sfortuna. Per questo motivo augurare qualcosa di negativo sortirebbe l’effetto opposto.

“Utilizar a alguien como cabeza de Turco”

Tradotto letteralmente “usare qualcuno come testa di Turco”, sarebbe il nostro “usare qualcuno come capro espiatorio”. Questa espressione ci riporta al periodo non certo idilliaco delle Crociate; i soldati cattolici infatti, erano soliti impalare le teste dei nemici (Turchi o Mori in questo caso) ed esporle nei campi di battaglia. Leggenda vuole che i soldati cattolici incolpassero queste teste di ogni male del mondo, le usassero quindi come capro espiatorio.

“Être une bonne poire”

Tradotto letteralmente “essere una buona pera”, significa essere una persona che viene facilmente ingannata, che cade in trappole come una pera troppo matura cade dagli alberi, senza opporsi a nessuna resistenza. 

Leggenda vuole che lo stesso re Louis-Philippe fu preso in giro da un giornale dell’opposizione, con una caricatura della sua immagine a forma di pera. Furioso, il re dei francesi condannò l’editore a sei mesi di prigione per oltraggio a Sua Maestà. Da allora, la pera è diventata l’emblema di quell’odiata Monarchia.

“Er pfeift aus dem letzten loch”

Tradotto letteralmente “fischia dall’ultimo buco”, potrebbe corrispondere al nostro “essere alla frutta”. Il detto si riferisce ai fori di uno strumento a fiato, ad esempio un flauto. Quando si soffia l’ultimo buco, viene emesso il suono più acuto che lo strumento può riprodurre. Dopo aver eseguito la nota dell’ultimo foro, le possibilità dello strumento sono esaurite: non è possibile produrre un tono più alto.

Speriamo che questi brevi aneddoti vi siano piaciuti, in fondo all’articolo troverete tutte le spiegazioni e le traduzioni dei modi di dire presenti nel quiz. Grazie per aver partecipato!

AglaQuiz, tutte le soluzioni

Avete un testo, un documento o un brevetto da tradurre?

Contattateci per un preventivo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi